Mancata diagnosi di patologia comunque fatale: non esclude la responsabilità medica

Cass., IV sez. pen. (sent. 8 novembre 2017, n. 50975): la mancata diagnosi tempestiva di una malattia che risulta grave e ad esito infausto non può escludere la responsabilità medica
La Corte di Cassazione ha annullato la sentenza che assolveva un medico dall’imputazione di cui all’art. 589 c.p. a fronte di un ritardo nella diagnosi di un tumore pancreatico: la presenza di una patologia ad esito infausto non può escludere il rapporto causale tra condotta omissiva ed evento morte. Continue reading